Corso RSPP per imprenditori del Food, cos’è e a cosa serve?

RSPP settore Food

Sai che qualsiasi attività imprenditoriale operante nel settore HO.RE.CA sottopone il proprio personale, datore di lavoro incluso, a costanti rischi e infortuni? Da un’indagine dell’INAIL è infatti emerso che la maggior parte degli incidenti avvengono tra i fornelli.

Per questo motivo è importante regolamentare e tutelare la propria azienda con i corsi di sicurezza rispettando le norme vigenti è un obbligo morale oltre che legale. Se sei un imprenditore della ristorazione, qualunque tipologia di attività ristorativa gestisci sei obbligato a partecipare al corso di RSPP per datore di lavoro.

Cosa significa la sigla RSPP?

La sigla RSPP significa Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Per ricoprire questo ruolo dovrai seguire un corso di formazione previsto dall’accordo Stato Regioni del luglio 2016. Tale attività formativa ti garantirà un percorso atto ad acquisire tutte quelle nozioni e conoscenze tecniche in ambito di prevenzione rischi e protezione sul luogo di lavoro.

Durante il corso di formazione viene fatta un’analisi approfondita per identificare quelli che potrebbero essere i rischi presenti nella tua azienda. Sia che si tratti di un ristorante, di una pizzeria, un pub, una paninoteca, un fast food verranno individuati le situazioni di pericolo, come riconoscerle e quali possibili precauzioni adottare.

La figura di RSPP ricoperta dal datore di lavoro è fondamentale per informare, tutelare e proteggere i propri dipendenti da eventuali infortuni all’interno dei luoghi di lavoro.

Quali sono gli argomenti trattati nel Corso RSPP per datore di lavoro?

La normativa vigente prevede che siano 11 gli argomenti trattati al corso di formazione per RSPP.

  1. il quadro normativo in materia di sicurezza dei lavoratori e la responsabilità civile e penale;
  2. gli organi di vigilanza e di controlli nei rapporti con le aziende;
  3. la tutela assicurativa, le statistiche ed il registro degli infortuni;
  4. i rapporti con i rappresentanti dei lavoratori;
  5. gli appalti, lavoro autonomo e gli aspetti della sicurezza;
  6. la valutazione dei rischi;
  7. i principali tipi di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza;
  8. i dispositivi di protezione individuale;
  9. la prevenzione incendi ed i piani di emergenza;
  10. la prevenzione sanitaria;
  11. l’informazione e la formazione dei lavoratori.

La normativa inoltre prevede che, oltre a frequentare i corsi di sicurezza e ad individuare il livello di rischio aziendale definito nel DVR Documento di Valutazione dei Rischi, il datore di Lavoro dovrà ricoprire anche ulteriori incarichi, quali addetto alla gestione delle emergenze antincendio e di primo soccorso.

Dopo aver appreso dell’obbligatorietà di partecipare ad un corso di formazione RSPP per i datori di lavoro operanti nel settore FOOD e aver descritto brevemente quali sono gli argomenti trattati durante le ore di formazione, se vuoi ricevere ulteriori informazioni come: compiti esclusivi e sanzioni per chi non è in regola con il Corso RSPP.

Allora non perderti questo articolo, clicca qui: RSPP Datore di Lavoro: è consentito svolgere questo ruolo?

Lascia un commento