Corsi sicurezza sul lavoro: elenco dei corsi obbligatori

La formazione in materia di sicurezza sul lavoro deve essere fatta da tutte le aziende ai propri lavoratori per non rischiare sanzioni e altri spiacevoli inconvenienti. I percorsi formativi nascono in seguito all’accordo Stato/Regioni entrato in vigore nel 2012 che prevede corsi obbligatori e facoltativi rivolti ai dipendenti, soci e titolari. L’accordo, secondo quanto previsto dal d.lgs.81/2008, contiene tutte le norme e le direttive necessarie per effettuare correttamente la formazione. I corsi di formazione obbligatoria sono tanti e tutti a carico del datore di lavoro: dalla formazione generale a quella specifica, fino alla gestione delle emergenze. Oggi ti presentiamo l’elenco dei corsi obbligatori sulla sicurezza sul lavoro.

Sicurezza sul lavoro: elenco corsi obbligatori per tutti i lavoratori

Tutti i lavoratori che svolgono un’attività professionale all’interno di una specifica sede aziendale sono tenuti a seguire una formazione obbligatoria divisa in due parti: generale e specifica. Mentre la formazione generale affronta gli argomenti fondamentali ed è comune a tutte le aziende, quella specifica si differenzia in base al livello di rischio che caratterizza il settore di competenza: basso, medio e alto.

  • Rischio basso: ambulanti, i ristoratori, gli artigiani, agenti turistici e i commercianti
  • Rischio medio: agricoltori, allevatori, trasportatori e pubblica amministrazione, inclusi i docenti
  • Rischio alto: lavoratori impegnati nell’edilizia, nella chimica e, in generale, nella lavorazione di sostanze pericolose

Abbiamo parlato delle ore obbligatorie nella formazione circa la sicurezza sul lavoro, spiegando nel dettaglio durata e caratteristiche della formazione generale e specifica. Ora elenchiamo i corsi obbligatori per singole figure dell’azienda.

Sicurezza sul lavoro: elenco corsi obbligatori per specifiche figure professionali

  • Corso RSPP ( Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione) si occupa di fornire al lavoratore gli strumenti per la prevenzione e la protezione dei rischi presenti sul luogo di lavoro. Il Responsabile deve essere obbligatoriamente presente in ogni azienda ed è rappresentato generalmente dal datore di laviro o una persona esterna scelti dal datore di lavoro. Il titolare può ricoprire il titolo di RSPP ma solo per le seguenti realtà: aziende agricole, zootecniche, ittiche, artigiane e industriali che hanno da 1 ai 30 lavoratori. La qualifica si ottiene dopo un corso da 16, 32 o 48 ore relativamente alla classe di rischio.

Nello specifico il RSPP:

  1. Segnala i rischi presenti in azienda e crea un piano con le misure di sicurezza
  2. Elabora una formazione interna del personale
  3. Collabora con il titolare e con il medico aziendale per valutare i rischi sul luogo di lavoro
  • Corso RLS (Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza) deve essere garantito in tutte le aziende. Questo Rappresentante alla fine del corso avrà le competenze per rappresentare i lavoratori in materia sicurezza sul lavoro. Il RLS viene eletto tra i dipendenti o tra le rappresentanze sindacali. I corsi RLS differiscono in base al numero di lavoratori presenti in azienda, ovvero esistono corsi RLS per aziende con più di 50 lavoratori e altri corsi per aziende che ne hanno meno. La sua nomina avviene nella giornata nazionale per la sicurezza e la salute sul lavoro.

Il RLS si occupa di:

  1. Consultare i vari organi aziendali che si occupano di sicurezza sul lavoro, incluso il RSPP
  2. Controllare i luoghi di lavoro e dare un parere sulle attività di prevenzione: piano di emergenza, antincendio, primo soccorso, evacuazione
  3. Informarsi sulla formazione e sull’elezione del RSPP e addetti alla prevenzione delle emergenze.
  4. Promuovere misure di prevenzione per tutelare la salute dei lavoratori
  5. Fare ricorso alle autorità nel caso le attività di prevenzione siano non idonee

Corsi per addetti Antincendio e Primo Soccorso

Le ultime due figure a cui è rivolta la formazione obbligatoria per le aziende riguardano l’addetto antincendio e primo soccorso.

  • Corso Addetto Antincendio: anche in questo caso la formazione si differenzia in base al livello di rischio (basso, medio e alto) dell’azienda. Questo corso può essere seguito da lavoratori, preposti e anche titolari, nel caso l’azienda non superi i 5 dipendenti. Durante le ore di formazione, si ottengono gli strumenti necessari per elaborare un piano antincendio studiato per la propria sede aziendale e le competenze utili per istruire tutti i lavoratori all’adempimento delle norme antincendio
  • Corso Primo Soccorso: questa formazione è pensata in base alla rischiosità delle attività. Gli addetti sono scelti dal datore di lavoro e si occupano di gestire le emergenze e dell’assistenza dei lavoratori in un momento di pericolo e rischio all’interno della sede aziendale.

Questi corsi rappresentano un diritto e un dovere per i lavoratori e i datori di lavoro, che intendono tutelare la propria salute e migliorare l’ambiente professionale.

Questo articolo ha 100 commenti.

  1. Ermes Bonora

    Buongiorno, sono il titolare di una ditta individuale con codice ateco prevalente 95.22.02. Avrei necessità di assumere un ragazzo. Che corsi obbligatori devo fare? e se possibile online? e quali adempimenti sono tenuto ad osservare. Grazie mille

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Ermes, la nostra attività si occupa del settore HO.RE.CA.

      Buona serata
      Mercello Pisci

  2. Marinella

    Ho una attività di estetica e dermopgmentazione sono ditta individuale e vorrei prendere una tirocinante curriculare. E considerata come una dipendente ? Se si quali corsi sono necessari x essere in regola?

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Marinella, la nostra attività si occupa del settore HO.RE.CA.

      Buona serata
      Mercello Pisci

  3. Matteo

    Salve, vorrei aprire un’autoscuola, cod.ateco 85.53.00, ditta individuale con 2 dipendenti.
    Quali sono i corsi obbligatori per i miei dipendenti o per me? in caso posso fare il RSPP?
    Il tutto vale anche se sarò ditta individuale?
    Un’ultima domanda…qualsiasi attività con qualsiasi forma societaria che abbia almeno un dipendente deve adempiere a questi obblighi?
    grazie per l’attenzione

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Matteo, la nostra attività si occupa del settore HO.RE.CA.

      Buona serata
      Mercello Pisci

  4. Luca

    Salve, ho un codice ateco 433901, sono in regime forfettario e non ho dipendenti. Quali sono i corsi obbligatori? Grazie

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Luca, se non hai dipendenti non devi adempiere al D.lgs. 81/08.
      Saluti

  5. Massimo Riva

    Buongiorno,
    devo aprire la partita iva come artigiano montatore/installatore ditta individuale, sono obbligato a fare i corsi ? se si, Quali ?
    Grazie
    Distinti saluti Massimo

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Massimo, la tua domanda è troppo generica: hai dipendenti ? Che tipo di lavori fai ?

  6. Nicoletta

    Buongiorno siamo due socie ( snc ) titolari di un erboristeria con due dipendenti in part time, vorremmo sapere quali corsi sarebbero obbligatori fare, sia per titolari sia per dipendenti.
    Grazie Nicoletta

  7. Giuliana

    Salve, sono proprietaria di un’attività commerciale, un’alimentari nel quale lavoro io. Ora sto per assumere un dipendente volendo aprire un secondo punto vendita. L’attività dunque cambierà avendo poi un dipendente e volevo sapere a quali adempimenti devo rispondere per la sicurezza, quali corsi per la sicurezza si devono seguire per me e/o per il dipendente? È obbligatorio nominare anche un rspp?

  8. Livio

    Buonasera , io e mio fratello siamo titolari di azienda artigiana che gestisce autofficina e stazione di servizio , non abbiamo dipendenti, volevo sapere se e quali corsi sono obbligatori, grazie
    Livio

  9. CLAUDIA

    Salve ,
    Per in azienda ristorativa ,
    Con rischio basso ,
    Quali corsi bisogna fare seguire ai dipendenti ?
    Chi compila il DVR?
    Mi puó fare una breve spiegazione ?
    Grazie

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Claudia,

      la Sicurezza sul Lavoro è una delle questioni più importanti e al tempo stesso più sottovalutate dalle aziende italiane, almeno da quelle più piccole.

      La materia è in continua evoluzione, siamo passati dalla schematica 626 alla più organica 81/08.

      Con questa guida andiamo a vedere di cosa si tratta e cosa fare per adeguarsi, ovvero vedremo quali sono gli adempimenti minimi che ogni datore di lavoro deve attuare per essere in regola.

      Tutte le imprese con sedi localizzate sul territorio italiano con almeno un lavoratore, devono attuare alcuni adempimenti minimi per essere in regola con la normativa attualmente vigente in Salute e Sicurezza sul Lavoro, ossia il D. Lgs. 81/08 e successive modifiche ed integrazioni.

      Cosa si intende per lavoratore in ambito di Sicurezza sul Lavoro?
      Va precisato che il termine “lavoratore” va inteso in senso ampio, nel senso che racchiude al suo interno non soltanto la categoria dei lavoratori dipendenti assunti con regolare contratto di lavoro. Nell’ambito della tutela della sicurezza sul lavoro vanno inclusi anche altri soggetti equiparabili ai lavoratori, come ad esempio:

      soci lavoratori;
      stagisti e tirocinanti;
      studenti coinvolti in progetti di alternanza scuola-lavoro;
      lavoratori agili o smart workers;
      lavoratori occasionali pagati con Voucher o Buoni Lavoro.
      Cosa fare per essere in regola con la sicurezza sul lavoro
      Per essere in regola, i principali adempimenti che devono rispettare tutti i datori di lavoro esercenti qualsiasi tipo di attività (ad eccezione di particolari casi) sono i seguenti:

      redigere il DVR o documento di valutazione dei rischi. Il DVR è quel documento in cui sono elencati tutti i rischi per la salute e la sicurezza presenti in azienda e le relative misure di prevenzione e protezione poste in essere.
      nominare il responsabile del servizio di prevenzione e protezione (R.S.P.P.). L’RSPP è quel soggetto che si occuperà di coordinare tutte le attività riguardanti la tutela della salute e della sicurezza in azienda;
      nominare il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS). L’RLS è la persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro;
      nominare gli addetti alla gestione delle emergenze antincendio e primo soccorso. A questi soggetti saranno erogati appositi corsi di formazione – informazione antincendio e primo soccorso;
      erogare un corso di formazione a tutti i lavoratori il cui programma varia in base ai rischi realmente presenti in azienda,
      nominare il medico competente, che effettuerà le visite mediche preventive e periodiche ai lavoratori;
      infine, se necessario, procedere con la consegna dei dispositivi di protezione individuali, ad es. guanti, scarpe, occhiali protettivi, mascherine, i quali permettono di ridurre i danni che i dipendenti potrebbero subire sui luoghi di lavoro.
      Cosa rischio se non sono in regola con la Sicurezza sul Lavoro?
      Una delle domande più frequenti che si pone il datore di lavoro che vuole mettersi in regola è quali rischi corro se non sono in regola con la Sicurezza sul Lavoro?

      Le aziende che non risulteranno essere in regola a seguito di controlli da parte degli organi di vigilanza, potranno subire sanzioni penali, pur non essendosi verificato alcun un fatto dannoso (ad es. infortunio o malattia professionale).

      Le sanzioni variano in base alla tipologia di irregolarità, ma comunque possono arrivare anche a diverse decine di migliaia di euro. Il consiglio è quindi quello di considerare la spesa per la messa in sicurezza dell’azienda più come un investimento, che una ennesima tassa nascosta.

      Ciao

  10. Francesco

    Buongiorno il codice ateco per la mia azienda è 11.05.00 siamo un srls con due soci uguali quote, quali corsi fare per la sicurezza, e come distribuirli tra i due soci?

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Francesco,

      La Sicurezza sul Lavoro è una delle questioni più importanti e al tempo stesso più sottovalutate dalle aziende italiane, almeno da quelle più piccole.

      La materia è in continua evoluzione, siamo passati dalla schematica 626 alla più organica 81/08.

      Con questa guida andiamo a vedere di cosa si tratta e cosa fare per adeguarsi, ovvero vedremo quali sono gli adempimenti minimi che ogni datore di lavoro deve attuare per essere in regola.

      Tutte le imprese con sedi localizzate sul territorio italiano con almeno un lavoratore, devono attuare alcuni adempimenti minimi per essere in regola con la normativa attualmente vigente in Salute e Sicurezza sul Lavoro, ossia il D. Lgs. 81/08 e successive modifiche ed integrazioni.

      Cosa si intende per lavoratore in ambito di Sicurezza sul Lavoro?
      Va precisato che il termine “lavoratore” va inteso in senso ampio, nel senso che racchiude al suo interno non soltanto la categoria dei lavoratori dipendenti assunti con regolare contratto di lavoro. Nell’ambito della tutela della sicurezza sul lavoro vanno inclusi anche altri soggetti equiparabili ai lavoratori, come ad esempio:

      soci lavoratori;
      stagisti e tirocinanti;
      studenti coinvolti in progetti di alternanza scuola-lavoro;
      lavoratori agili o smart workers;
      lavoratori occasionali pagati con Voucher o Buoni Lavoro.
      Cosa fare per essere in regola con la sicurezza sul lavoro
      Per essere in regola, i principali adempimenti che devono rispettare tutti i datori di lavoro esercenti qualsiasi tipo di attività (ad eccezione di particolari casi) sono i seguenti:

      redigere il DVR o documento di valutazione dei rischi. Il DVR è quel documento in cui sono elencati tutti i rischi per la salute e la sicurezza presenti in azienda e le relative misure di prevenzione e protezione poste in essere.
      nominare il responsabile del servizio di prevenzione e protezione (R.S.P.P.). L’RSPP è quel soggetto che si occuperà di coordinare tutte le attività riguardanti la tutela della salute e della sicurezza in azienda;
      nominare il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS). L’RLS è la persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro;
      nominare gli addetti alla gestione delle emergenze antincendio e primo soccorso. A questi soggetti saranno erogati appositi corsi di formazione – informazione antincendio e primo soccorso;
      erogare un corso di formazione a tutti i lavoratori il cui programma varia in base ai rischi realmente presenti in azienda,
      nominare il medico competente, che effettuerà le visite mediche preventive e periodiche ai lavoratori;
      infine, se necessario, procedere con la consegna dei dispositivi di protezione individuali, ad es. guanti, scarpe, occhiali protettivi, mascherine, i quali permettono di ridurre i danni che i dipendenti potrebbero subire sui luoghi di lavoro.
      Cosa rischio se non sono in regola con la Sicurezza sul Lavoro?
      Una delle domande più frequenti che si pone il datore di lavoro che vuole mettersi in regola è quali rischi corro se non sono in regola con la Sicurezza sul Lavoro?

      Le aziende che non risulteranno essere in regola a seguito di controlli da parte degli organi di vigilanza, potranno subire sanzioni penali, pur non essendosi verificato alcun un fatto dannoso (ad es. infortunio o malattia professionale).

      Le sanzioni variano in base alla tipologia di irregolarità, ma comunque possono arrivare anche a diverse decine di migliaia di euro. Il consiglio è quindi quello di considerare la spesa per la messa in sicurezza dell’azienda più come un investimento, che una ennesima tassa nascosta.

      Ciao

  11. Veronica

    Buongiorno sono la titolare di un centro estetico e solarium quali corsi bisogna adempiere? Grazie mille

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Veronica,

      mi dovresti fornire il tuo codice ateco per poterti rispondere.

      Attendo tue

      1. Veronica

        Codice ateco 96.02.02

        1. Consulente Marcello Pisci

          Ciao Veronica,
          il tuo codice ATECO 96.01.20 (Altre lavanderie, tintorie) rientra nelle attività a rischio basso, quindi dovrai fare il corso da RSPP da (16 ore), il corso per addetti al primo soccorso in aziende di rischio medio e basso GRUPPI B – C (12 ore), Corso Antincendio rischio medio (8 ore).

      2. Veronica

        Codice ateco 96.02.02. Siamo 2 soce

        1. Consulente Marcello Pisci

          Ciao Veronica,
          il tuo codice ATECO 96.01.20 (Altre lavanderie, tintorie) rientra nelle attività a rischio basso, quindi dovrai fare il corso da RSPP da (16 ore), il corso per addetti al primo soccorso in aziende di rischio medio e basso GRUPPI B – C (12 ore), Corso Antincendio rischio medio (8 ore).

    2. Marzia

      Buongiorno abbiamo un negozio di ricambi: 1 titolare + 2 dipendenti.
      Quali corsi obbligatori dobbiamo fare? E’ possibile fare tutto online?
      Grazie. Cordialmente.

      1. Consulente Marcello Pisci

        Buongiorno Veronica,

        che codice ateco hai ?

  12. Giuliano Ammaniti

    Salve, nel 2007 ho frequentato presso la cassa edile, conseguendo gli attestati il corso da RSPP, sia il modulo A, il modulo C e il modulo B relativo al codice ateco 3. Non ho mai esercitato, quindi non ho provveduto ad effettuare gli aggiornamenti. Poichè ora mi si prospetta un lavoro in cui mi occorrerà l’attestato del modulo A e B stesso codice ateco, posso provvedere effettuando un corso di aggiornamento oppure devo rifare integralmente i corsi. La ringrazio in anticipo per la risposta.

  13. Riccardo

    Buonasera, ho una ditta artigiana di installazione e manutenzione impianti di sicurezza cod. ateco 43.21.01 iscritto nella camera di commercio nella sezione speciale piccolo imprenditore. Non ho dipendenti. Vorrei iscrivere mia madre come collaboratore familiare a titolo gratuito con iscrizione solo all’INAIL.
    Devo redigere il DVR e quali corsi sono obbligatori? Grazie

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Riccardo,

      per i componenti dell’impresa familiare si applicano gli obblighi indicati nell’art. 21 del D.Lgs. n. 81/08 i quali sono obbligati all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale adeguati ai rischi corsi, all’utilizzo di attrezzature di lavoro conformi alle disposizioni di legge vigenti in materia di sicurezza sul lavoro. Quindi il DVR non è necessario redigerlo.

      Ciao

  14. Luca

    Buongiorno, sono il proprietario di un bar , ditta individuale impresa famigliare ( in società con mia moglie), quali corsi dovrei fare x essere a posto? Grazie

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Luca, il d.lgs. 81/08 in questo caso fa capo all’art 21 del Testo Unico.
      L’art 21 dice che i componenti facenti parte dell’impresa familiare sono soggetti ad alcune disposizioni: 1) al corretto utilizzo delle attrezzature di lavoro 2) all’utilizzo degli adeguati Dispositivi di Protezione Individuale.

      Ciao

  15. ionut

    Salve .ho una ditta individuale. sono un artigiano edile e vorrei assumere un tirocinante quali sono i corsi obbligatori? Grazie in anticipo per la cortese risposta.

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Ionut,

      ci occupiamo di sicurezza sul lavoro nel settore HO.RE.CA.

      Ciao

      1. Massimiliano

        Salve sono Massimiliano borzacchiello titolare dell’impresa edile mb la soluzione, vorrei sapere quali corsi sono obbligatori per me. Grazie

  16. Bozhinov Kalin

    Buongiorno sono titolare di un piccola azienda,(ditta individuale) si occupa con il montaggio dell’ascensore.
    Il corso formazione per lavoratori rischio alto è obbligatorio solo per i miei operai o anche per me grazie.
    cordiali saluti

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao,

      non è necessario per il datore di lavoro.

      Ciao

  17. spalluto loredana

    ho una dita individuale di pulizia e disinfezione (artigiano) ho fatto i corsi base e antincendio a breve dovrei assumere che altri corsi devo fare? la ringrazio anticipatamente per la risposta.

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Loredana,

      noi siamo specializzati nel settore HO.RE.CA. ti consiglio di cercare un azienda specializzata nel tuo settore.

      Ciao

  18. Consulente Marcello Pisci

    Ciao Francesco,

    noi siamo specializzati nel settore HO.RE.CA. ti consiglio di rivolgerti a qualche azienda specializzata in quel settore.

    Ciao

  19. daniela

    i corsi fatti al sabato sono retribuiti come straordinari o come orario normale?
    grazie

    1. Consulente Marcello Pisci

      Buonasera,

      posso dirle che sono giornate lavorative regolarmente retribuite, non saprei dirle se come straordinario o meno.

      Saluti

  20. Guido

    Buongiorno,
    Sono un manutentore che lavora in un azienda alimentare, volevo gentilmente sapere, se i corsi interni aziendali sono obbligatori al di fuori delle ore lavorative, chiedo questo perche “ci obbligano” a fare questi corsi dopo o prima di iniziare a lavorare. Premetto che lavoriamo su 3 turni, e questi corsi non sono nemmeno retribuiti dopo l.orario di lavoro.
    Vi ringrazio anticipatamente
    Saluti
    Guido

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Guido,
      il datore di lavoro è tenuto a svolgere la formazione dei dipendenti in materia di sicurezza durante l’orario lavorativo. Se l’attività formativa per varie ragioni si svolge fuori dall’orario prestabilito il datore di lavoro dovrebbe retribuire le ore eccedenti prestate dai lavoratori come attività aggiuntive. Comunque ti consiglio di parlarne con il datore di lavoro e trovare un punto d’accordo.

      Ciao

  21. Chiara

    Buongiorno abbiamo una SNC con due soci e una partita IVA. Dobbiamo fare i corsi sulla sicurezza? Se sì, quali?
    Grazie infinite

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Chiara,

      Nomina dell’ Rspp e del Medico Competente
      Obbligo alla redazione di DVR e POS dipende dai casi
      Nomina addetto alle emergenze (Primo soccorso – antincendio)
      Formazione e informazione lavoratore
      La nomina dell’ RLS non la ritengo necessaria

      Ciao

  22. Maria Vittoria

    Buonasera, sono un’infermiera attualmente in interdizione anticipata dal lavoro sussistendo il rischio biologico legato alla mia professione. Poiché il datore di lavoro ha organizzato dei corsi di formazione per i dipendenti, volevo sapere se devo frequentarli anche essendo in maternità anticipata. Grazie

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Maria Vittoria,

      in merito a questo dovresti parlare con il medico competente (medico del lavoro) per sapere cosa ne pensa lui.

      Ciao

  23. Giulia

    Salve,
    Sto aprendo un piccolo negozio di alimentari, avrò solo alimenti confezionati (pasta, biscotti, marmellate, te, miele, eccetera). Sono una ditta individuale e non avrò dipendenti. Sto per frequentare il corso sab che comprende tra le materie: manipolazione igienica e sicura degli alimenti, gestione sicura del luogo di lavoro, prevenzione incendi e adozione di procedura anti incendio. Mi hanno detto che forse dovrò frequentare altri corsi obbligatori ma mi chiedevo quanti e quali. Ribadisco che sarò sola, nessun dipendente.
    Grazie mille.

    Giulia

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Giulia,

      non conosco il percosso di studi del corso sab e quindi non saprei risponderti.

      Ciao

  24. Chandra Burlini

    Ciao sono Chandra,
    Un attività come quella del mio fidanzato e soci, ovvero, una sala scommesse sportive senza dipendenti che corsi deve svolgere?

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Chandra,

      nessun corso.

      Ciao

  25. Vincenzo

    Salve sono ho una ditta individuale di impianti elettrici ma non ho dipendenti soltanto il direttore tecnico devi effettuare corsi.
    Grazie anticipatamente

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Vincenzo,

      se non hai dipendenti non devi fare nessun corso.

      Ciao

  26. Nicola

    Salve a tutti!

    Ma questi corsi non dovrebbero svolgersi in azienda, all’interno dell’orario di lavoro e retribuiti? L’azienda in cui lavoro mi sta facendo fare questi corsi fuori orario lavorativo (sabato mattina anche!!!), in un’altra sede (un’agenzia di formazione), ed IO devo andare con la MIA auto in questa sede. Se faccio un incidente o succede qualcosa??? Sono c**** miei???

    Help please! Grazie,

    Nicola

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Nicola,

      le ore dei corsi dovrebbero essere retribuite, parla con il datore di lavoro ed esponigli il quesito.

      Ciao

  27. SANDRO

    Buongiorno sono un operatore logistico in un magazzino di ricambi auto,volevo sapere se è obbligatorio fare il corso MMC movimentazioni dei carichi anche se in passato già l’ho fatto grazie

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Sandro,

      necessita l’aggiornamento.

      Ciao

  28. paolo

    buongiorno, sono alle prime armi, volevo sapere volendo trovare un lavoro nella grande distribuzione per quanto riguarda commesso o rifornimento scaffali che corso sulla sicurezza del lavoro dovrei fare? Sono in possesso dell’Haccp preso a maggio. Grazie

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Paolo,

      non mi sento di consigliarti nessun corso che potrebbe non esserti utile.

      Ti consiglio di informarti prima presso le loro strutture.

      Ciao

  29. Michele Giandinoto

    Salve sono un artigiano del settore edile nello specifico codice ateco 43.32.02 lavoro da solo non ho dipendenti, devo conseguire corsi di formazione ?

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Michele,

      nessun corso di formazione.

      Ciao

  30. Michelina Rega

    Buon giorno, mio fratello a breve aprirà una attività artigiana, all’inizio avrà tre dipendenti. Gli è stato riferito che ora non bastano più i corsi che si riferiscono alle classi di
    rischio, la sua attività sarà a rischio basso, e quindi sapeva di dover fare un corso di 16 ore. Grazie

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Michelina,

      non capisco cosa mi stai chiedendo.

      Ciao

  31. Girolamo

    Buongiorno sono titolare di una ditta individuale nello specifico “impresa di pulizie ” il mio codice ateco è 81.21. Con me lavora mio fratello come collaboratore non ho altri dipendenti. Vorrei sapere se siamo tenuti a eseguire dei corsi e quali .Cordiali saluti

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Girolamo,

      cosa intendi per collaboratore? é assunto oppure è un coadiuvante familiare ?

      1. Girolamo

        è un coadiuvante familiare

        1. Consulente Marcello Pisci

          allora nessun corso.

          Ciao

  32. Roberto

    Buongiorno,
    sono titolare di un negozio commerciale (vendo biciclette e scooter), è una ditta individuale. Vorrei assumere un dipendente, che corsi dovrei seguire per essere in regola?
    Grazie
    Auguro buona giornata

    Roberto

  33. Sergio

    Buongiorno sono titolare di una ditta di impianti elettrici e fino adesso sono sempre stato da solo artigiano. Ora per un esubero di lavoro ho preso una persona con agenzia del lavoro vorrei sapere che corsi competono a loro e quali competono a me io ho già il corso antincendio e primo soccorso avevo fatto nel 2010 le RSPP ho il medico competente e nulla altro punto mi puoi far sapere che corsi sono obbligatori per la mia ditta. Grazie
    Cis. Ateco 43.21.01

  34. Cristina

    Salve ,a settembre con il mio compagno apriremo una gastronomia d`asporto(mio compagno titolare io invece coadiuvante familiare) non ci saranno altre persone che lavoreranno con noi,stiamo vedendo un po i corsi OBBLIGATORI, per quanto riguarda haccp siamo apposto vorrei sapere quali corsi dovremo fare per questo tipo di attività ,grazie in anticipo.

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Cristina,
      il titolare di un’azienda che esercita la propria attività da solo o con un coadiuvante familiare non è tenuto ad applicare le disposizioni stabilite dal Decreto Legislativo 81/08.

      Ciao

  35. NICOLA

    BUONGIORNO,LAVORO PER UNA DITTA INDIVIDUALE ,UN CENTRO ASSISTENZA CALDAIE DOVE IL LAVORO CONSISTE NEL INSTALLAZIONI E REVISIONI CALDAIE. SONO L UNICA DIPENDENTE E LAVORO 8 ORE SETTIMANALI IN UFFICIO. CHE CORSI è TENUTO A SEGUIRE IL MIO TITOLARE ED IO PER ESSERE IN REGOLA CON LE NORMATIVE?
    GRAZIE

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Nicola,

      per poterti risponde in modo corretto dovrei conosce il vostro codice ateco, comunque posso risponderti in modo generico, necessita avere il corso da RSPP, addetto antincendio e primo soccorso, la formazione generale e specifica del lavoratore e il corso da RLS (rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza).

      Ciao

  36. regina

    Salve,a me mi hanno chiesto di fare corsi di sicurezza per le mie spese,per assumermi come cameriera ai piani ,e giusto?Non e la azienda che deve pagare questi corsi?

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Regina,

      infatti è l’azienda che dovrebbe formare i lavoratori, io ti consiglio di farlo in proprio e inserirlo nel tuo curriculum vedrai che le aziende sceglieranno te invece che un altra proprio per questo dettaglio.

      Ciao

  37. Rita

    Buon giorno, avrei bisogno di capire quali corsi necessitano per la mia attività, il codice ateco è 56.30.00 bar e altri esercizi simili senza cucina, ho un solo dipendente, ed io sono amministratrice della società. Si tratta di una srls. Quali corsi per la sicurezza devo fare e chi deve farli, io o il mio dipendente?

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Salvatore,

      al tuo codice ateco viene attribuito un rischi BASSO, quindi tu dovrai fare il corso da RSPP datore di lavoro 16 ore , il corso Antincendio e Primo soccorso, (questi ultimi due possono essere fatti anche dal dipendente), lo stesso dovrà fare il corso di Formazione Lavoratori (generica+specifica), il corso da RLS (rappresentante lavoratori per la sicurezza) dovresti discuterne con lui e capire se vuole ricoprire quel ruolo oppure optare per l’RLST (la T sta per Territoriale) in merito a questa figura interfacciati con il consulente del lavoro.

      Ciao

  38. Elena Argentero

    Buonasera,

    a seguito di spiacevoli e insistenti telefonate ricevute con anonimo da una ditta che vende corsi per sicurezza sul lavoro (almeno 6 telefonate in un mese) fatte sempre dalla stessa persona che si identifica come “dottore” a cui abbiamo gentilmente risposto che non ci interessava vorrei capire quali sono gli obblighi in merito.
    Durante l’ultima telefonata ho proprio perso la pazienza e gli ho detto di smettere di chiamarci, mi è stato intimato di aderire a questo corso e che se no avrebbe mandato dei controlli, potrebbe essere una minaccia da prendere in considerazione? Ci sono corsi obbligatori?

    Siamo una SAS con 2soci accomandatari e 1 accomandante, ufficio di assicurazioni, no dipendenti.

    Ringrazio anticipatamente.

    Elena

    1. Consulente Marcello Pisci

      Buonasera Elena,

      mi dispiace che dei “colleghi” l’abbiano minacciata di mandarle dei controlli, cosa che ritengo assurda è ingiusta.

      In questo link https://www.tcertifico.it/risorse-gratuite-ssl/ può trovare le risposte alle sue domande.

      Saluti

  39. Rosaria

    Salve, volevo chiederle se le associazioni APS, che non hanno dipendenti, tirocinanti ect, sono obbligate a effettettuare i corsi in materia di sicurezza. Le nostre associate quando vengono chiamate a svolgere attività di tipo professionale (puramente intellettuale, pertanto senza ausilio di macchinare, es: psicologhe) emettono fattura o ricevuta di prestazione occasionale di lavoro autonomo nei confronti dell’associazione, questo perché non siamo vincolate da nessun contratto ma condividiamo semplicemente uno scopo sociale, ognuna aiuta occasionalmente, se necessario, nell’ambito della propria attività professionale. Grazie

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Rosaria,

      se l’associazione non ha dipendenti e si avvale di liberi professionisti per erogare i propri servizi non necessita effettuare i corsi richiesti dall’81/08.

      Ciao

  40. Gabriella

    Buongiorno , lavoro come segretaria in uno studio medico con un part time di 15 ore settimanali . È vero che dovrò frequentare una serie di corsi obbligatori per la sicurezza sul lavoro e primo soccorso ?

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Gabriella,

      non conosco nel dettaglio la tua situazione ma sicuramente il corso di Formazione e Informazione dei lavoratori (basso, medio o altro) lo dovrai fare, in merito al corso di primo soccorso potresti rifiutarti di farlo e di assumerti quell’incarico.

      Ciao

  41. Greta

    Ma il dipendente in questi corsi cosa fa di preciso ?

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Greta, la domanda è troppo generica, ma comunque dipende dalla tipologia di corso e dalla mansione che svolge, se dovesse fare il corso di primo soccorso una parte del programma
      sarebbe:

      Allertare il sistema di soccorso:
      cause e circostanze dell’infortunio;
      comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza;

      Riconoscere un’emergenza sanitaria:
      scena dell’infortunio;
      accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato;
      nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio;
      tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso;

      Ciao

  42. Michele

    salve ,sono un operaio di livello 2 termoidraullico ii corsi vano fatti durante la sett. lavorativa oppure anche al sabato? le ore dell corso vengono retribuite????grazie buona serata..

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Michele,

      possono essere fatte anche il sabato e in qualunque caso sono ore retribuite.

      Ciao

  43. Rabboni Maria Giovanna

    Buongiorno, ho una ditta individuale commerciale nello specifico una libreria. Devo fare i corsi obbligatori? Leggendo il decreto e modifiche mi sembra di no ma da qualche giorno ricevo telefonate da ditte che organizzano i corsi che mi hanno fatto venire il dubbio che essendo aperta al pubblico debba farli. Mi aiutate a fare chiarezza?

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Maria Giovanna,

      non mi hai specificato il dato più importante, hai dei dipendenti? Quel’è il tuo codice ateco (ATtività ECOnomiche), questo dato lo trovi nella tua visura camerale, oppure chiedi al tuo commercialista.

      Attendo tue per poter concludere la risposta 🙂

      Marcello

      1. Rabboni Maria Giovanna

        Salve, no non ho dipendenti ho fatto solo qualche voucher saltuario in caso di mia malattia. Non ho un numero At eco in visura camerale, almeno non nell’estratto che ho io. Sono iscritta nella sezione speciale piccolo imprenditore, della camera di commercio di Piacenza.

        1. Consulente Marcello Pisci

          Se non ha dipendenti può evitare di adempiere al D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 .

          Saluti

  44. Sonia

    Buongiorno, sono titolare di un negozio con una dipendente da assumere, vorrei sapere quali sono i corsi obbligatori da seguire. Grazie per l’attenzione

    1. Consulente Marcello Pisci

      Ciao Sonia,

      i corsi a cui dovrai fare fronte sono diversi, per essere più preciso dovrei conoscere il tuo codice ATECO.

      I corsi sono:

      RSPP (responsabile del servizio di prevenzione e protezione) questo corso ha una durata di 16/32 o 48 ore in funzione della classe di rischio in cui opera la tua azienda.

      APS (addetto al primo soccorso ) questo corso ha una durata di 12 o 16 ore in funzione della classe di rischio in cui opera la tua azienda.

      AAI (addetto antincendio) questo corso ha una durata di 4/8 o 16 ore in funzione della classe di rischio in cui opera la tua azienda.

      Formazione Generale lavoratori uguale per tutti i lavoratori, questo corso ha una durata di 4 ore

      Formazione Specifica Lavoratori ha una durata di 4/8 o 12 ore in funzione della classe di rischio in cui opera la tua azienda.

      RLS o RLST (RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA) questo corso ha una durata di 32 ore. (RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA TERRITORIALE) in merito a questa figura chiedi al consulente del lavoro che ti saprà dare maggiori informazioni.

      Ciao

  45. christian

    buongiorno,non si può dare una risposta senza avere dei dati precisi…è come chiedere al dietologo di fargli una dieta senza dire peso attuale, sesso,se fai attività sportiva e quale,altezza,massa muscolare ecc.
    Nel caso della sicurezza è una materia importantissima e articolata.
    nell autolavaggio ci sono dipendenti?è solo un titolare o 2 o più?usate prodotti chimici?se si quali?avete vasche di raccolta ? lavorate conto terzi o solo con privati?ecc
    Va fatto un sopralluogo tecnico e presa visione di tutto ciò

  46. Consulente Marcello Pisci

    Ciao,

    sono un esperta di Sicurezza Alimentare, delle normative fuori da questo campo non ho nessuna competenza.

    Ciao

Lascia un commento